Noblesse Oblige - 1940's contemporary pictures
Noblesse Oblige e’ il titolo ironico di una serie di fotografie realizzate dal duo Sara Taigher e Federico Mozzano, che ha come tema centrale l’alienazione dell’essere umano contemporaneo. Tema ricorrente nella letteratura e nell’arte moderna internazionale, l’alienazione viene affrontata in questo lavoro chiamando in causa quelli che sembrano essere i nuovi migliori amici dell’uomo: i dispositivi quali smart phones, Ipads, Ipods e la loro indissolubile connessione con il mondo dei social media. Gli artisti si sono ispirati alle opere di fotografi come Arturo Ghergo, I fratelli Alinari e i Luxardo. In particolare uno sguardo attento è stato rivolto a Ghergo, considerato il primo fotografo che ha focalizzato il suo lavoro sulla ritrattistica di persone nobili e celebrita’. Ghergo infatti usava una tecnica di manipolazione delle immagini, molto all’avanguardia per l’epoca (1930 – 1950) che rese i suoi ritratti molto alla moda e richiesti dal mondo dello “show biz” di allora. I ritratti all’interno di Noblesse Oblige riproducono quelli dell'epoca, specialmente nell’uso delle luci e nelle inquadrature, tornando a scattare con il banco ottico. L’elemento volutamente centrale di questa rivisitazione e’ il contrasto tra lo stile anni ’40 dei personaggi e la presenza dei dispositivi tecnologici contemporanei da essi posseduti.
Back to Top